MILANO, 12 OTTOBRE – Questo pomeriggio, all’interno del Centro di Permanenza per il rimpatrio (Cpr) di via Corelli a Milano, una trentina di ospiti ha dato vita a una protesta all’interno del centro, utilizzando anche degli estintori, causando momenti di tensione che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Quattro ospiti hanno riportato lievi feriti e per due di loro e’ scattato anche il trasporto in ospedale al Fatebenfratelli. “In un paese normale – commenta in serata il commissario provinciale di Milano della Lega, Stefano Bolognini – i 75 ospiti del centro di Via Corelli che oggi hanno distrutto vetri, porte, finestre e rubinetterie sarebbero stati espulsi immediatamente e adesso sarebbero su un aereo diretti al loro paese d’origine. La rivolta di oggi – aggiunge Bolognini – e’ un fatto grave e uno sfregio alle leggi e alle istituzioni italiane. Il ministro Lamorgese deve intervenire con un provvedimento di espulsione immediato”. (ITALPRESS)